Tensione in M5s, vertici valutano espulsioni dissidenti

‘C’è clima di terrorismo psicologico’. Salvini: ‘Rimedieremo in Aula’

Tensione nel Movimento cinque stelle dopo il voto di ieri sul dl Genova.
Per valutare le sanzioni contro i senatori ‘ribelli’ Nugnes e De Falco,”Porremo rimedio in Parlamento, certo che in Italia c’è troppo abusivismo…”, ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, intervenendo a Radio Anch’io, su Radio Rai 1.
E in diversi vanno all’attacco dei dissidenti. “De Falco aveva detto ‘torna a bordo!’. Io gli dico: se non ti trovi, torna a casa“, dice il sottosegretario M5S Stefano Buffagni. “De Falco – osserva Buffagni – rimane un genio che si sente troppo genio rispetto al gruppo. Ha votato contro e senza preavviso insieme con Pd e Fi. Noi dobbiamo tenere in piedi i conti del Paese, non quelli della famiglia De Falco“, conclude.
Se qualcuno non si trova più bene nel Movimento, c’è una regola che abbiamo sempre enunciato in campagna elettorale: fa un passo indietro e va a casa, lasciando il posto a qualcun altro”. Così il ministro Riccardo Fraccaro, interpellato sui senatori ‘dissidenti’ De Falco e Nugnes. “Coerenza vuole questo, poi decideranno i senatori coinvolti”, aggiunge. Provvedimenti, spiega, “potrebbe prenderli Patuanelli o il collegio dei probiviri M5s. Lo vedremo nelle prossime ore, nei prossimi giorni. Ora è inutile anticiparlo”.

Pubblicato da ilvostropensiero

Tutto il gossip e news in Italia, seguitemi per stare sempre aggiornati... Parlando di uomini e donne, isola dei famosi, temptation island, grande fratello e tanto altro dei vostri vip preferiti...VI ASPETTO